Terza missione

La Terza Missione indica un nuovo ambito di intervento delle Università che si va ad affiancare alle missioni tradizionali di insegnamento e ricerca. Mentre nel primo caso l’interazione principale avviene con gli studenti e nel secondo con le comunità scientifiche, nelle attività di Terza Missione le Università entrano in contatto diretto con la società tutta, ovvero con gruppi sociali ulteriori rispetto a quelli consolidati di studenti e accademici. Considerate le molte modalità e le variabili con cui la Terza Missione prende forma, una distinzione fondamentale è tra le attività di valorizzazione economica della conoscenza e quelle di tipo culturale e sociale. La prima categoria comprende tutti i casi in cui la conoscenza prodotta dalla ricerca viene trasformata e utilizzata a fini produttivi. Le iniziative di Terza Missione in ambito culturale e sociale sono definite public engagement e comprendono tutte la attività svolte dai docenti senza scopo di lucro e con valore educativo, culturale e di sviluppo della società, anche con riguardo alle categorie più svantaggiate e marginali. In Dipartimento è presente una Commissione – composta da Matteo Battistini, Cristina Dallara, Lorenza Gattamorta, Giulia Guazzaloca (delegata), Giuliana Laschi, Susanna Vezzadini, Domenico Piscitelli – preposta al monitoraggio e al potenziamento delle iniziative dipartimentali di Terza Missione. Mediante la somministrazione periodica di un questionario vengono rilevate le principali iniziative svolte dai singoli ricercatori, da gruppi di lavoro e dal Dipartimento nel suo complesso. La Commissione si occupa anche dei rapporti con gli uffici e gli organi di Ateneo preposti a queste attività, ARTEC e Osservatorio Terza Missione, e cerca di sensibilizzazione il corpo docente sulla crescente rilevanza di tale settore all’interno della missione istituzionale dell’Università. Per informazioni: m.battistini@unibo.it

Torna su