Scuola

Il Dipartimento ha tra le sue priorità strategiche il potenziamento dell’integrazione tra la didattica e ricerca universitaria e le attività formative promosse all’interno delle scuole primarie e secondarie.

Il Dipartimento vanta una consolidata rete di rapporti e interazioni con il mondo della scuola, in particolare secondaria, finalizzata alla sensibilizzazione degli studenti verso le discipline politico-sociali e alla promozione dei temi riguardanti la cittadinanza politica, la cooperazione economica e internazionale, l’integrazione europea. In collaborazione con il Punto Europa e la cattedra Jean Monnet, con enti e istituzioni locali, come l’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia Romagna, vengono pertanto organizzate iniziative e lezioni, rivolte a studenti e docenti delle scuole primarie e secondarie, che hanno per oggetto la formazione alla cittadinanza politica e, attraverso informazioni e approfondimenti sulla UE, alla cittadinanza europea. A tal fine ogni anno viene costituito un gruppo di studenti dei Corsi di laurea magistrale che opera direttamente nelle scuole, accrescendo così le proprie competenze e creando un ponte tra scuole e Università.

Il Dipartimento svolge anche una regolare attività di orientamento al percorso universitario rivolta agli studenti delle classi IV e V delle scuole superiori. Siccome la scelta del Corso di studio dovrebbe essere effettuata da ciascuno studente in modo autonomo e consapevole, tenendo conto delle proprie aspettative e inclinazioni, il Dipartimento offre agli studenti superiori diverse occasioni per confrontarsi con il mondo universitario. Attraverso l’organizzazione di Open Days, la presenza alle giornate di Almaorienta dell’Ateneo di Bologna, la partecipazione dei propri docenti a iniziative organizzate da singole classi o scuole del territorio, il Dipartimento presenta l’offerta formativa dei suoi Corsi di studio triennali e magistrali, i servizi di supporto alla didattica (biblioteche, accesso alle risorse bibliografiche on-line, laboratori informatici e linguistici) e le molteplici opportunità riguardanti la mobilità internazionale e l’internazionalizzazione.

Torna su